giovedì 16 agosto 2012

Arredare casa: cuscino con stoffa recuperata




























Come realizzare un cuscino con stoffa recuperata.
Per realizzare questo cuscino è sufficiente rovistare nell'armadio alla ricerca di indumenti che ormai non indossiamo più, o che ahimè ci vanno stretti. In questo caso io ho recuperato una gonna a pieghe molto colorata e ho deciso di utilizzarla per realizzare la fodera di un cuscino.
Procedimento: 1) Ho preso la gonna e ho ritagliato la parte frontale, ho stirato bene le pieghe in modo che restassero distese. 2) Ho preso un pezzo di stoffa fuxia e ho ritagliato un quadrato di 52 cm circa. 3) Ho appoggiato la gonna al ritaglio di tessuto e l'ho imbastita in modo da fissare i due tessuti e fare aderire bene le pieghe. 4) Ho tagliato via la parte di gonna in eccesso. 5) Con la macchina da cucire ho unito i due tessuti ripassando su tutte le pieghe e sull'orlo della gonna. 6) Dopodiché ho preso un altro ritaglio di stoffa fuxia della stessa dimensione del precedente e ho unito i due pezzi cucendoli al rovescio. 7) Ho preso una cerniera e l'ho cucita per chiudere la fodera. 8) Poi ho risvoltato la fodera,  ho inserito un'imbottitura per cuscini già pronta delle dimensioni di 50x50 cm.

Con questi semplici passaggi ho relizzato il mio cuscino con tessuto recuperato. E' il primo lavoro realizzato con la mia macchina da cucire, quindi anche un principiante può realizzare questo progetto facilmente.
Ora ho già selezionato altre gonne e altri scampoli per creare tanti altri cuscini.

Da oggi in poi non si butta via niente... tutto può essere recuperato e reinventato :)

4 commenti:

  1. E' bellissimo! :D Geniale e originale :)

    RispondiElimina
  2. Fai dei magnifici lavori complimenti!! anche a me piace tanto recuperare e dare nuovo look alle cose decapare shabbizzare ecc ecc, se vuoi vieni a trovarmi nel mio blog www.casettadiely.blogspot.com o su facebook a Ely Sc Ely Sc e troverai sicuramente qualche lavoro che ho fatto in casa di rinnovo, complimenti ancora un salutone
    Elena

    RispondiElimina